Via Broletto – Milano 1948

Questo edificio di Via Broletto, progettato dagli architetti Luigi Figini e Gino Pollini nel 1947-1948, presenta una facciata allineata con il filo strada, dove si erge un corpo di sette piani più il piano terreno destinato a uffici. La parte più interessante è senza dubbio quella che si sviluppa verso il giardino, dove l’edificio raggiunge 11 piani fuori terra destinati a uso abitativo. La facciata su strada si presenta con finiture a travertino mentre le facciate interne sono rivestite di tesserine di travertino e intonaco di cemento bianco. Si tratta del primo esempio di facciata a “tre dimensioni”, superando la semplice trama di matrice razionalista in direzione di una maggiore ricchezza costruttiva.

via Broletto

La complessità dell’intervento era determinata dalla necessità degli architetti di mantenere integro il giardino preesistente. Il palazzo è stato edificato infatti su un preesistente edificio bombardato nell’estate del ’43 che era circondato da un magnifico parco. Per consentire la salvaguardia del parco, i due blocchi sono stati raccordati da due bassi edifici rispettivamente di uno e due piani.

 

About the author
spirale