Palazzetto dello sport – Milano 1950

Nella fotografia scattata nell’edizione della Fiera del 1952 è inquadrato il palazzo dello sport in una veduta esterna ripresa da piazza VI febbraio. Si distinguono nettamente le due entrate laterali e, su una struttura metallica che sovrasta la facciata, l’insegna della Fiera e due insegne pubblicitarie “Aquila carburanti”. In primo piano parte dei giardini della piazza con una installazione pubblicitaria della pasta Agnesi.

Palazzetto dello sport

Il palazzo dello sport, noto anche come padiglione 3, fu edificato a partire dal 1922 e inaugurato l’anno seguente. L’architetto Paolo Vietti Violi realizzò un complesso a pianta rettangolare in cemento armato sovrastato da una cupola in ferro e vetro. Era stato concepito come impianto polifunzionale, atto ad ospitare spettacoli, manifestazioni sportive – ciclismo su tutti – e spettacoli teatrali. Nel 1946 avrebbe ospitato gli spettacoli della stagione estiva del teatro alla Scala appena inaugurato. Negli ultimi anni il complesso ha sovente ospitato avvenimenti legati al mondo della moda. Ribattezzato per ragioni a noi ignote “Palazzo delle scintille”, è uno dei pochi edifici sopravvissuti alle nuove lottizzazioni di city life e dovrebbe diventare nei prossimi anni spazio espositivo o museale.

 

About the author
spirale