Via Bigli – Milano 1943

In via Bigli, l’antica “Contrada detta de Bigli”, al n. 21 vi è il grande portale ad arco del settecentesco palazzo Olivazzi, poi Tanzi, Tommaso Nava, Poldi Pezzoli e infine Trivulzio. Tra il 1920 ed il 1929 è stato anche sede del Banco di Sicilia. Alla sinistra dell’arcata, all’altezza del quinto concio, campeggia dipinta sul muro l’indicazione per raggiungere il rifugio antiaereo ad uso pubblico.

Via Bigli

Nel 1943 l’edificio è stato gravemente danneggiato dai bombardamenti aerei angloamericani e la ricostruzione ha interessato soprattutto la parte superiore. Nel 1955 sono state poste sulla facciata due epigrafi marmoree: quella di destra ricorda la presenza del celebre salotto della contessa Clara Maffei, una delle principali protagoniste del Risorgimento italiano, che ivi dimorò tra il 1850 ed il 1886. Nelle prime righe la seconda recita: «in questa dimora visse giovinetto tra gli anni 1894 e 1900 Albert Einstein». Oggi della freccia non rimane alcuna traccia e il muro è stato recentemente imbiancato.

 

About the author
spirale