Viale Gorizia – Milano 1951

L’edificio di Viale Gorizia progettato da Marco Zanuso nel 1950 rappresenta un caso di interessante collaborazione tra l’architetto-progettista e il pittore-decoratore che nel corso degli anni Cinquanta a Milano vanta molteplici e nobili tentativi. È proprio da un’esigenza tematizzata dall’architetto Zanuso che nasce l’idea di vedere realizzata in cantiere e non solo al tavolo di progettazione e di studio la possibilità di integrare i diversi linguaggi, facendo uscire la pittura dai limiti del quadro per intervenire a contaminare significativamente lo spazio urbano.

Viale Gorizia

L’edificio stesso è stato pensato per offrire la maggior possibilità di dialogo e dunque di intervento alla mano del pittore. Tecnicamente l’intervento è stato reso possibile dall’utilizzo di un rivestimento in Fulget, un materiale innovativo composto di ghiaietto e dunque in grado di sopportare polveri di granito, travertino e marmi colorati. L’intervento sulla superficie dell’edificio che affaccia sulla Darsena è opera del pittore Gianni Dova.

About the author
spirale