Via Morone – Milano, 1943

L’epigrafe in marmo recita semplicemente: «qui era la casa di gerolamo morone gran cancelliere del ducato di milano nato nel mcccclxx e morto nel mdxxix», ma al di sotto era stata dipinta l’indicazione per raggiungere un rifugio antiaereo pubblico. Il palazzo Anguissola Antona Traversi, in via Gerolamo Morone n. 3, risalente al XV secolo, ha la facciata frutto della riforma settecentesca affidata all’architetto Carlo Felice Soave da Antonio Carlo Anguissola.

Via Morone

Nel 1817 il palazzo è stato venduto all’avvocato Giovanni Battista Traversi, figura di spicco nella società milanese del primo Ottocento. Nel 1829 incarica Luigi Canonica, il più noto architetto dell’epoca, di progettare il corpo del palazzo sulla corsia del Giardino, l’attuale via Alessandro Manzoni. Successivamente la proprietà passa a diversi proprietari: Tittoni, contessa Giulia Melzi D’Eril, Società di Assicurazioni La Popolare Vita. Gli ultimi, i Fratelli Crespi, vendono l’edificio alla Banca Commerciale Italiana il 17 aprile 1948. Attualmente la proprietà è di Banca Intesa Sanpaolo. Parte degli ambienti sono destinati a museo Intesa Sanpaolo e parte sono occupati dall’Archivio Storico della medesima Banca. La freccia non è più visibile mentre é ancora in sito la storica epigrafe.

About the author
spirale